Si può (soprav)vivere con l’Open Source?

Questa è, in fondo, la domanda che ha posto pubblicamente Dave Tosh qualche giorno fa.
Dave Tosh è, insieme a Ben Werdmuller, il creatore di Elgg, il sistema di social networking/e-portfolio dedicato agli ambienti educativi, e che “motorizza”, ad esempio, LTEver.
La risposta, per ora e per quanto riguarda Dave, è piuttosto negativa…

La cosa spiacevole è che questo post ha innescato una dura polemica con Stephen Downes, il quale ha risposto in un modo che Dave ha giudicato addirittura offensivo.

Non è certo il caso di entrare nel merito della polemica che, tra parentesi, mi dispiace essendo le persone coinvolte tra quelli che maggiormente seguo e stimo nel panorama dell’e-learning mondiale (Dave e Ben li conosco anche personalmente..)

Il fatto rimane, però: dopo che tutti quanti celebriamo da anni i fasti e le meraviglie dell’Open Source, non c’è ancora un modello di business “sostenibile” per esso? E’ destinato a rimanere l’hobby di sviluppatori che durante il giorno fanno magari un altro mestiere? E’ giusto che anche grandi organizzazioni, che potrebbero permettersi di finanziare in una certa misura i progetti, utilizzino gratuitamente un software (magari realizzato da un paio di giovani di belle speranze…) come un singolo privato?

L’esempio della Open University e di Moodle è emblematico: la OU ha adottato Moodle ma anche investito parecchio denaro, finanziando lo sviluppo di nuove funzionalità. Può essere questa la chiave di volta dei progetti OS educativi? Trovare un “grosso” sponsor?

3 Responses to “Si può (soprav)vivere con l’Open Source?”


  1. 1 Andrea Mar 9th, 2007 at 10:16

    Ho l’impressione che Dave Tosh si sia eclissato. Sull’home page del suo blog (http://elgg.net/dtosh/profile/) attualmente si legge: “This site has been removed and will be deleted shortly”.
    Comunque ti segnalo il mio commento al tuo post: http://www.manthys.it/chiarelli/articolo.asp?articolo=69

  1. 1 Varie ed eventuali... Trackback on Mar 9th, 2007 at 10:10
  2. 2 Fare soldi con l’Open Source « Andrea Chiarelli Pingback on Giu 20th, 2008 at 15:53

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
corvi calmi
manipolano
passeri intelligenti

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page