Paperworks: ritorno alla carta

Rischia di diventare un fenomeno della comunicazione: si chiama Paperworks ed è il formato usato da Common Craft per i loro video “in plain English”, dedicati a spiegare le tecnologie del Web 2.0 in poche parole, pochi minuti (massimo 4) e utilizzando solo carta, pennarelli, una lavagna bianca e.. le mani!

Le prime uscite (RSS, Wiki e Social Networking) sono davvero notevoli. Grazie a DotSub, esistono ora anche in versione “sottotitolata” in diverse lingue, tra cui l’italiano.

In questo post, i ragazzi di Common Craft spiegano la loro soluzione tecnica e rivendicano i “limiti” che si sono autoimposti (materiali usati, durata limitata, niente musica, ecc.) come scelta di grande libertà. Sostengono che con meno fronzoli, con meno tecnologia, senza animazioni Flash, quel che rimane è la creatività, le idee. Parola chiave: semplicità.

Neanche a dirlo: sottoscrivo in pieno!

Una (piccola) lezione per i moderni instructional designer, spesso legati (quasi fosse un obbligo) ad elaborate e complesse tecnologie multimediali?

Technorati tags: ,

6 Responses to “Paperworks: ritorno alla carta”


  1. 1 Johnnie Maneiro Lug 1st, 2007 at 16:26

    Che bello sentir parlare di semplicità! Ci sperimentiamo sul web in ogni modo: per mezzo del blog, socialnetwork…etc, scriviamo ovunque e in forme sempre più bizzarre! Riapproppriarsi del foglio di carta è un po’ come tornare a casa…Bel blog! Contenuti davvero interessanti!
    Johnnie Maneiro

  2. 2 Anonimo Mar 27th, 2009 at 0:07

    E’ spiegato da qualche parte come si realizzano questi filamti semplici e sorprendenti? vorrei fare qualcosa del genere a scuola con i miei alunni.

    Ho da poco aperto un blog e sono alle prime armi.

    Ti ringrazio pe l’eventuale risposta

    http://tarantilla.wordpress.com/

  3. 3 Anonimo Mar 27th, 2009 at 0:15

    Ora ho capito chi sei!!!! Ho sentito parlare di te quando ho sostenuto gli esami col Prof. Calvani e Maria Ranieri. Ma tu sei un “guru”!!!!!!!!!!!!!!!!All’epoca ho letto diverse cose che hai scritto.
    Non ridere di me quando vedrai il mio blog! Sono una maestra ormai laureanda nella IUL ( INDIRE).

    grazie e ancora ciao.

    Ps.: a proposito: complimenti!

    michela

  4. 4 antonio.fini Mar 27th, 2009 at 0:30

    Beh Michela, non esageriamo! Qui siamo tutti guru e tutti discepoli 🙂
    Una spiegazione sui filmati l’hanno data gli autori stessi in questo post:
    http://www.commoncraft.com/making-election-video-behind-scenes
    Buon lavoro!

  1. 1 Social Bookmarking in plain… at Anto’stuff Pingback on Ago 8th, 2007 at 17:39
  2. 2 Blogs in plain English at Anto’stuff Pingback on Dic 2nd, 2007 at 22:01

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
nocive panchine
liberano
asessuati acquitrini

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page