OpenLearn

Il 25/10 la Open University ha lanciato OpenLearn. Si tratta di un sito, udite udite, basato su Moodle, nel quale la OU mette a disposizione del mondo, sotto licenza Creative Commons, numerosi corsi e risorse.

Come già avvenuto per il MIT con il suo OCW, la OU imbocca la strada della diffusione aperta dei corsi.
A differenza di OCW, su OpenLearn spicca la presenza di forum e altre attività, presenti anche all’interno dei singoli corsi, utilizzabili dagli utenti registrati. Sono evidentemente indice di una volontà di interazione, aldilà della semplice esposizione dei contenuti!

Non solo, esiste anche la versione LabSpace, rivolta a insegnanti e formatori, che include tool collaborativi (interessantissmo FlashMeeting!) e la possibilità di partecipare attivamente al remix dei contenuti e delle attività, oltre che ad attività di ricerca connesse con OpenLearn. Remix significa, ad esempio, che ognuno può scaricare l’intero corso (in formato XML, ma con immagini e altre risorse), modificarlo (ad esempio traducendolo…) e ricaricarlo sul server di LabSpace come versione aggiornata.

E’ notevole anche la scelta di Moodle come piattaforma. Era noto l’impegno della OU su Moodle, ora se ne possono vedere gli effetti in pratica! Ogni unità messa a disposizione è un corso di Moodle…

C’è molto da imparare…. 🙂

p.s.: piccolo particolare, tutto quanto è finanziato con la bellezza di 5.65 milioni di sterline, dalla William and Flora Hewlett Foundation.
Hewlett, Hewlett… dove ho già sentito questo nome? 😉

technorati tags:, ,

0 Responses to “OpenLearn”


  1. No Comments

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
melliflui bisonti
dichiarano
signorili patate

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page