La misura del mondo

Tra le tante classificazioni possibili, i lettori di libri si possono dividere in due categorie: quelli che “una volta iniziato, devo finirlo a tutti i costi” e quelli che “se non mi piace, lo lascio a metà (o anche meno)”. Io appartengo alla seconda categoria, con l’attenuante che raramente un libro non mi piace al punto di abbandonarne la lettura, quindi normalmente .. li finisco!!

L’eccezione è venuta con questo La misura del mondo di Daniel Kehlmann. Non so dire esattamente cosa non funziona (per me) in questo libro: in poche parole, l’ho trovato noioso e difficile da leggere. Utilizzando la tecnica del “montaggio alternato”, il libro racconta le vicende umane di due famosi scienziati tedeschi del 19° secolo: il matematico Gauss e l’esploratore Von Humboldt: due personaggi bizzarri e molto diversi, ritratti soprattutto alle prese con le loro idiosincrasie quotidiane. Non nego che la cifra stilistica sia raffinata, con un certo umorismo sottile ma, chissà, forse.. è troppo sottile per me! 🙂

Insomma, l’ho abbandonato verso la metà… Chissà magari lo riprenderò in mano tra qualche tempo, in fondo cambiamo in continuazione, e con noi i nostri gusti, no?

Un piccolo dispetto: per sottolineare il “non gradimento”, non metto l’immagine della copertina come al solito!!

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
gustose patate
dibattono
atroci accappatoi

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page