Fisco spettacolo

Anche pagare le tasse, per alcuni, è un evento mediatico.

Anzi, si organizza una “cerimonia della firma” per siglare l’accordo tra Valentino Rossi e il fisco, secondo quanto riferisce Repubblica.

Tutto bene, tutti felici…a parte quei cafoni di impiegati-in-attesa-di-rinnovo-contrattuale-da-pochi-euro che hanno osato disturbare la cerimonia, ecchédiamine, un po’ di rispetto! Ma non vi vergognate? (sigh)

Due conti rapidi: il fisco chiedeva al doctor 112 milioni di euro, dopo la cerimonia ne pagherà 35. E’ uno sconto di quasi il 60%

Orbene, anche ammettendo che gli esattori avessero esagerato nella richiesta iniziale, anche dimezzandola (56M€) lo sconto rimane dell’ordine del 35% abbondante.

Siccome siamo in uno stato (minuscolo) di diritto, dove i cittadini sono tutti uguali davanti alla legge, credo che possiamo essere certi che, già a partire dal mese prossimo, anche a tutti gli altri contribuenti sarà riconosciuto lo stesso sconto sulle imposte dovute. Tranquilli, per i dipendenti ci sarà direttamente l’accredito in busta paga.

Cerchiamo però di essere ragionevoli: accettiamo di rinunciare alle cerimonie delle firme, ok?

p.s.: con questo post inauguro la categoria “Politica”. Ehh sì… i tempi lo richiedono 🙂

Technorati tags: ,

1 Response to “Fisco spettacolo”


  1. 1 gigicogo Feb 13th, 2008 at 11:20

    Possiamo dire che questa è la tua discesa in campo 🙂

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
sciamani esasperati
buttano
discorsi flessuosi

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page