Dove sono le uscite di sicurezza?

Sarò paranoico o forse solo prudente :-), comunque, appena arrivo in un albergo che non conosco, esco dalla camera e controllo in giro l’ubicazione delle uscite di sicurezza

Ora, Stefano paragona in modo efficace e suggestivo i molti social software ai quali siamo “abbonati” ad alberghi che ci ospitano gentilmente (e gratuitamente..) ma che possono anche cacciarci in ogni momento, come pare stia capitando a qualcuno su Facebook.

Però, anche se non ci sfrattano, può sempre succedere qualcosa, in questi alberghi e allora …è il caso di verificare le uscite di sicurezza!!

Cominciamo col dire che la mia casa principale è ..”di proprietà”, nel senso che il blog è gestito da me medesimo con WordPress. Non è certo una garanzia assoluta: hmmm.. quando ho fatto l’ultima volta il backup del database? Decisamente troppo tempo fa!!!

Per gli altri servizi utilizzati va fatta probabilmente una distinzione tra quelli nei quali abbiamo memorizzato realmente informazioni e dati e quelli che invece sono utilizzati solo come social networking, nei quali esiste magari soltanto un profilo utente. Certo, può essere seccante anche perdere i dati del profilo però, insomma.. qualche rischio dobbiamo pur correrlo, no? 😉

Ecco la situazione per i principali social-cosi che utilizzo:

  • Anobii. Mi dispiacerebbe davvero perdere la mia libreria. Sono una minima parte di quelli che possiedo, però da circa un anno sto caricando tutti quelli nuovi via via che li leggo. Qui nessun problema: c’è un’ottima funzione di esportazione in vari formati (Excel, CSV, HTML). Fatto, in formato Excel. Una curiosità: il file viene inviato per e-mail… E’ arrivato, completo di tutto, commenti inclusi.
  • del.icio.us. Pensate un po’, perdere i bookmark..brrr!! Anche qui c’è la funzione di export. Si va in settings/bookmarks/export sul proprio account e si ottiene un file HTML contenente tutti i bookmark, inclusi tag e commenti. I tag sono inseriti nel sorgente HTML e non sono visibili nel browser. Inoltre i bundle eventualmente creati non vengono salvati. Fatto!
  • Slideshare. Non è un problema. Le presentazioni originali sono sul PC 🙂
  • Linkedin. E’ vero, c’è solo il profilo ma è piuttosto articolato e strutturato, poi ci sono tutti i contatti… Beh, i contatti si possono esportare in vari formati (CSV e VCF). Fatto anche questo. Il profilo si può salvare in formato PDF (dalla pagina My Profile): può comunque essere utile farlo (fatto.).
  • LTEver. Beh, qui diciamo che …sono io l’albergatore :-). Ci sono i backup periodici. Li custodisco io… Non si sfratta nessuno… Tranquilli 🙂
  • Flickr. Ovviamente ho gli originali delle foto caricate, però i tag.. Non ho trovato soluzione, per ora.. ma non è grave.

6 Responses to “Dove sono le uscite di sicurezza?”


  1. 1 Stefano Epifani Gen 9th, 2008 at 9:30

    Ottima osservazione! Ma mi viene in mente un’altra cosa: le uscite di sicurezza potrebbero essere intese anche come le modalità per eliminare i dati dai socialcosi ai quali ci iscriviamo, nel momento in cui vogliam eventuamente cancellare la nostra iscrizione. Non sempre sono presenti! 🙂

  2. 2 antonio.fini Gen 9th, 2008 at 12:46

    Hai proprio ragione!
    In realtà spesso ci si dimentica totalmente. Io non sarei in grado di recuperare tutti i servizi ai quali mi sono iscritto e che poi ho abbandonato.. Magari hanno solo la email (e infatti l’antispam di gmail fa gli straordinari…)
    🙂

  3. 3 Lorenzo Gen 9th, 2008 at 16:09

    Ottima considerazione, e’ un po’ che seguo i tuoi FEED, ottima paragone la metafora dell’albergo e delle uscite di sicurezza.
    Anche a me è piaciuto pensare di passare ad una “casa di proprietà” quando ho abbandonato blogger e liveSpaces per crearmi il sito “mio”.

    Avverto sia te sia Stefano che riutilizzerò sicuramente questa metafora più avanti, sul mio blog, perchè calza benissimo. 😉

    Ciao, Lorenzo

  4. 4 Maria Grazia Gen 9th, 2008 at 19:44

    Più bloggo 🙂 e più mi rendo conto che le case in affitto mi stanno subito strette… Per quanto riguarda le socialcose poi, è come avere una casetta al mare, una in montagna e così via: hai un sacco di roba sparsa dappertutto 😉

    Forse bisogna cominciare ad essere più morigerati nel nostro mettere le tende qui e lì…

  1. 1 My del.icio.us bookmarks for January 12th through January 14th | Buzzes about the web: E-commerce, Marketing, Web 2.0 Pingback on Gen 15th, 2008 at 1:33
  2. 2 My del.icio.us bookmarks for Gennaio 12th through Gennaio 14th | Buzzes about the web: E-commerce, Marketing, Web 2.0 Pingback on Gen 15th, 2008 at 2:05

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
grovigli solari
certificano
corsie minime

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page