Corso Connectivism and Connective Knowledge: una comunità italiana?

Mancano ancora un paio di mesi all’avvio del corso CCK08 e, a quanto sembra, c’è già molto fermento (George riferisce di già circa 800 contatti…).

Pare che si stiano moltiplicando le iniziative intorno a questo corso, ad esempio ci sono proposte di traduzione e di creazione di gruppi locali.

Intanto, vorrei lanciare l’idea della costituzione di una comunità italiana dei partecipanti al corso. Iniziamo magari soltanto a contarci e conoscerci…

Potremmo successivamente utilizzare LTEver per creare una comunità di appoggio al corso, un po’ sulla falsariga di quanto facemmo l’anno scorso con altri amici in occasione del corso OpenEd (su quell’esperienza, è disponibile la versione inglese di un articolo, pubblicato recentemente sulla rivista Je-LKS).

Naturalmente potremmo scegliere anche altre strade e possibilità, magari suggerite da qualche amico che vorrà fornire suggerimenti…

Per il momento, anche per provare anche un’altra diavoleria :-), ho predisposto un modulo di Google Documenti per raccogliere i dati degli interessati (vedi elenco):

Technorati tags:

8 Responses to “Corso Connectivism and Connective Knowledge: una comunità italiana?”


  1. 1 Emanuela Zibordi Giu 27th, 2008 at 14:56

    Antonio, penso che abbiamo avuto la stessa idea, infatti l’altro giorno ho scritto qualcosa di simile su LTEver blog di Open Ed ed aspettavo la tua risposta per procedere. Penso che sia molto utile che ci si riconosca anche in una comunità italiana così come è stato per il precedente corso. Vorrei inoltre aggiungere che sarebbe opportuno usare spazi di condivisione (LTEver) anche per discussioni relative ai contenuti del corso stesso, aiutandoci con brevi report su quanto viene proposto dagli autori e dai corsisti; insomma ottimizzare i tempi cercando di sfruttare al meglio le opportunità interattive. Infatti per Open Ed il nostro contributo è stato soprattutto orientato alle riflessioni metodologiche sulla conduzione del corso, lasciando a ciascuno di noi l’onere delle letture al quanto impegnative. Questo prossimo, partirà con un elevato numero di studenti e sarà, a mio avviso, molto difficile seguire tutte le discussioni. Avremo bisogno sicuramente di un’organizzazione diversa perchè oltre al “caos” dichiarato da Siemens saremo alle prese con quantità e qualità linguistiche.
    Al momento sto prendendo in esame le risorse del corso per una prima infarinatura. Mia intenzione sarebbe quella di sintetizzarli. Se riesco, li metterò sicuramente a disposizione.
    Mela

  2. 2 mariannadg Giu 27th, 2008 at 15:59

    Ho aderito, l’idea mi sembra bella. Spero di riuscire a seguire il corso e di non fare come lo scorso anno!
    ciao
    marianna

  3. 3 catepol Giu 29th, 2008 at 0:11

    Presente

  4. 4 eRoman Giu 29th, 2008 at 1:15

    Mi piace tantissimo vederere che la communità italiana anche si sta organizzando per laborare nel corso da Siemens e Downes. La communità in lingua spagnola ha fatto un chiamato similare via il google groups dal corso–credo che l´vrai visto nel google group dal corso. La nostra intenzione è anche analizare la influenza della cultura anglofona e il connectivismo che vieni dalla America (http://elearningxxi.blogspot.com/2008/06/se-discrimina-el-conocimiento-por.html). Noi non aviamo ancora deciso che plataforma usare per le nostri discussioni mà Elgg sembra una buona alternativa.

    Sorry for my poor Italian. Good luck with your great initiative,

    Esperanza

  5. 5 Pierfranco Ravotto Ago 12th, 2008 at 21:51

    Ciao Antonio

    se sono ammessi anche i pensionati partecipo anch’io. Penso sia un’esperienza interessante.

  6. 6 Marialetizia Mangiavini Set 2nd, 2008 at 17:19

    Ciao. Ci sono anche io, iscritta da mesi. Poi, le vacanze… ora compilo il form per aderire alla comunità italiana. Bella idea, grazie!

  1. 1 È da pazzi ma mi iscrivo ad un altro corso « Insegnare Apprendere Mutare Pingback on Lug 7th, 2008 at 21:51
  2. 2 Corso CCK08 - Connectivism and Connective Knowledge : Catepol 3.0 Pingback on Ago 21st, 2008 at 15:41

Leave a Reply




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
marosi feroci
insidiano
montagne luminose

Libri su aNobii


My StumbleUpon Page