Varie



Italia.it

Impazza sui blog la polemica sul mega-portale dedicato al turismo in Italia: Italia.it.

C’è di tutto, addiritura un blog dedicato ma, come al solito, Punto Informatico è sempre un …punto di riferimento!

Dove sta il problema? In sintesi, pare che abbianomo speso circa quarantacinquemilionidieuro (lo scrivo anche in cifre che rende meglio l’idea: €45.000.000,00) per un portale che, a quanto si dice, è prima di tutto tecnicamente inadeguato, non adeguato alle specifiche di accessibilità della legge Stanca (così impariamo noi “specialisti” di e-learning ad ammattire dietro alle piattaforme-più-o-meno-accessibili), senza parlare dei contenuti scarsetti, ecc.

Penso sia opportuno farci un giretto e farsi un’idea: io l’ho fatto, molto rapidamente, e devo dire che la prima impressione è quella della classica vetrina luccicante. Molti effetti speciali, animazioni Flash (lentissime) come se piovesse…L’interno è un insieme strano di contenuti originali (pochi pochi..) e mashup, temo tutti pagati fior di euro (ad esempio gli orari dei treni sono quelli di Trenitalia, anche se non c’è scritto, e il meteo viene da ilmeteo.it … e c’è pure scritto!!). Chissà i dati degli alberghi dove li hanno presi.. questa parte non è male: ci sono anche i prezzi indicativi ma non, che sarebbe mooolto più utile, il link al sito, salvo rare eccezioni.

Tutto questo vale la cifra spesa? Difficile crederlo. E inoltre: quanto costerà in futuro per l’aggiornamento? Se, come si sussurra, il solo (brutto, secondo me) logo è costato 100.000 euro, c’è pochissimo da stare allegri…

technorati tags:

Che rischio abbiamo corso!!!

Sono giorni difficili: siamo tutti un po’ sgomenti, cosa succederrà nel prossimo futuro? C’è grande incertezza, il mondo si interroga su quanto sta accadendo in Italia, l’insicurezza serpeggia ovunque..

Ma non è il caso di preoccuparsi: siamo salvi! Meno male che ancora qualche ministro efficiente ce lo abbiamo, che autorevolezza, che tempismo, bene, bravo!

Eppoi, dato che da gennaio siamo tutti più ricchi, con i colossali sconti fiscali, perché penalizzare questa brava gente che ci fa così divertire? Ehh, Nicolais, l’avesse fatto un giorno prima, forse non sarebbe neanche caduto il governo!

(p.s.: scusate, quando parte il primo treno/aereo per la Spagna? Sola andata…)

Aritmetica ferroviaria pisana

I due nuovi binari della stazione di Pisa Centrale….
E’ proprio così! Che dire? Escludendo un errore di calcolo (in fin dei conti siamo sempre nella città natale di gente del calibro di Fibonacci…) l’unica ipotesi che mi viene in mente è legata a cose alla Harry Potter: il binario 11 di Pisa come il binario 9 3/4 di King’s Cross? Ma no! Quello ….esiste!!!! E allora????

Natale 2006

Buon_Natale_in_tutte_le_lingue.jpg

Il volto umano della rete

Comunico che in questo blog NON si discute della questione di noi uomini dell’anno di Time 🙂

Google Calendar

Sono anche spiritosi:
calendar.jpg

Ho trasferito tutta la mia agenda su Google Calendar che però, oggi pomeriggio, non funziona… Avrò fatto bene?

technorati tags:,

Siamo negli 00’s!

Sono ormai passati gli anni ’70, ’80, ’90.. In inglese sono i seventies, gli eighties, i nineties.

Ma… dubbio esistenziale: come si denomina l’attuale decennio??? Gli “anni duemila”? Mah..

Scopro casualmente che in inglese questi sono gli 00’s (pronunciato Oh’s).

Buono a sapersi… 🙂

Poesia automatica

Non ho saputo resistere!!

Ho visto su Voodoobytes un geniale generatore automatico di poesie e subito … lo voglio anch’io!!!

Niente di più facile, dato che il bravo Simone ha messo a disposizione del mondo intero l’apposito script 🙂

Da oggi, la barra laterale di Anto’stuff è pertanto arricchita con una splendida poesia automatica che muta ad ogni apertura della pagina..

Enjoy!!

technorati tags:

Google Video

Che involontaria pubblicità per Google Video, il filmato infame del ragazzo down molestato dai compagni (si fa per dire..) di scuola! Ma anche una formidabile occasione per una riflessione, ottimamente sviluppata da Vittorio Zambardino su Repubblica.it: se non fosse stato per la possibilità di caricare liberamente il filmato su Google (da parte degli autori) e di vederlo liberamente, l’episodio sarebbe rimasto sconosciuto, probabilmente nessuno avrebbe saputo, e nessun giornale se ne sarebbe certamente occupato!
Certo, ora il filmato non è più disponibile (ed è più che giusto così, ci mancherebbe! Mostrarlo ancora sarebbe soltanto inaccettabile voyerismo) ma si è dimostrato, pur dolorosamente, che la libertà è comunque sempre meglio della censura!
Un pensiero anche per gli autori che hanno pensato di inserire il loro ignobile video nella sezione “filmati divertenti”: sono ragazzi che vediamo tutti i giorni tra i banchi di scuola, non credo molto diversi dai “nostri” studenti… Meditiamo…. sigh…

technorati tags:, ,

The end

end.jpg




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
appesantiti mammiferi
scorgono
settoriali tuberose

About

You are currently browsing the Anto'stuff weblog archives for the Varie category.

Categories


Libri su aNobii


My StumbleUpon Page