Personali



+10%

Sono un pendolare, fedele (sigh) utente cliente di Trenitalia.

Sto contemplando perplesso due abbonamenti mensili Riomaggiore – Firenze (sì, Riomaggiore, non La Spezia, perché nonostante il paese delle Cinque Terre sia più lontano, l’abbonamento costa meno. Mai capito perché…). Sono identici, tranne che per un particolare.

Quello di ottobre costa €82,00, quello di novembre €92,20. Fa più 10% secco, preciso!

A fronte di cosa? Nuovi treni? Qualche corsa in più? Maggiore pulizia? Puntualità?

Mi accontenterei di una sola di queste migliorie, forse anche mezza.. Ma ..no, nessuna di queste.

E’ aumentato e basta, del 10%, in un solo mese, di colpo.

A futura memoria.

W le primarie

Ultrasintetico pensierino, a futura memoria: le precedenti primarie, quelle “di Prodi” per intendersi, ci hanno condotti qui e, sinceramente, non è granché.

Ora vediamo queste dove ci porteranno…

Non ho partecipato e non ho grandi speranze.

Ma mi auguro di sbagliare.

Grillo o non Grillo?

Dopo il V-Day è rapidamente nato il grillismo. Che dire? Me l’aspettavo, era inevitabile.

Anche io ho aderito per qualche settimana al V-Day, issando l’apposito banner in questo spazio web.

Poi l’ho ritirato.

Per due motivi: il primo, quello “ufficiale” era che non mi soddisfaceva la raccolta di firme, mi pareva un esito un po’ banale di una giornata in piazza che poteva essere semplicemente all’insegna di un grido liberatorio, goliardico e irriverente: vaffanculo e stop, tutti a casa, chi deve intendere intenda…

Il secondo motivo, quello vero, che covavo privatamente, lo rivela oggi Eugenio Scalfari su Repubblica: anche a me Grillo, sotto sotto, mette un po’ paura.

Intendiamoci: credo che gli si debba riconoscere il merito di parlare o comunque fare emergere questioni che i media tradizionali e le TV in particolare si guardano bene dall’affrontare (a parte alcune eccezioni, come Report e W l’Italia Diretta che, sinceramente, temo costantemente di vedere chiudere…).

Però devo riconoscere che Scalfari ha ragione: la politica ha una storia troppo lunga per essere abolita e i capi-popolo non sono mai un buon segno…

Come conciliare però, la politica con la P maiuscola evocata da Scalfari con i nostri attuali politici, in schiacciante maggioranza con la p minuscola? E i partiti, che Grillo (e non solo lui…) vorrebbe abbattere, sono organizzazioni che consentono la realizzazione pratica della Politica o piuttosto della politica (e dei politici), tutto minuscolo? Facile risposta, no?

Parafrasando un detto ormai celebre: forse la politica è cosa troppo seria per lasciarla in mano ai politici?

P.s.: per ora metto questo post nella categoria “personali”, ma può darsi che in futuro attivi una categoria “politica”… 🙂

Per poco, però… :-)

Tele2? No grazie!

Ecco un uso improprio del blog: lo sfogone contro i muri di gomma dei call center!

Temo di avere commesso un errore, un grave errore…

Avevo l’ADSL di Tele2 da anni e, a parte qualche saltuario problema, ero abbastanza contento: velocità non eccelsa ma prezzo contenuto, insomma un buon rapporto prezzo/prestazioni.

A fine giugno, l’errore fondamentale: mi sono fatto convincere a passare a Tele2 come operatore unico, abbandonando quindi Telecom.

L’offerta sembrava allettante e ho aderito. Il fatto è che (guarda caso) dal 10/7, data in cui ho ricevuto la comunicazione del passaggio definitivo a Tele2, l’ADSL funziona ..con il freno a mano. Non ci credete? Ecco l’ultimo responso di Sunrise Speedometer:

Mica male eh?? 😉

Ma il peggio è quanto sta accadendo con il servizio di assistenza: la mia prima segnalazione è stata chiusa d’ufficio (non si sa bene il perché, ogni gentile signorina del call center mi ha fornito una versione diversa…), la seconda è ora aperta però per procedere devono inviarmi una email (?) che, udite, arriverà “entro 48 ore”. 48 ore per spedire una email?????? Attenzione, non per risolvere il problema, soltanto per iniziare a diagnosticarlo!!!! Dopo più di 4 giorni dalla segnalazione iniziale!!

Da notare che non pretendevo la soluzione immediata del problema, ma soltanto la diagnosi. Mi sarebbe piaciuto che qualcuno mi dicesse “il problema è presumibilmente xyz, potrebbero servire zz giorni/settimane/mesi per risolverlo”. E’ tanto difficile?

Sintesi: se vi chiamano da Tele2, intanto declinate l’invito ma, per favore, dite di chiamarmi, ho io qualcosa da dire a loro….

Technorati tags: ,

Repubblica o "C’è posta per te”?

Dico solo che da oggi ho molta, ma molta meno voglia di acquistare ancora un certo quotidiano italiano che seguo (ahimé) fin dalla fondazione, nel lontano 1976 (ero un ragazzino ed era, decisamente, un altro secolo).

Un secolo nel quale, ne sono certo, una certa lettera non sarebbe stata pubblicata!!!

Se fossi un linguaggio di programmazione…

You are FORTRAN You are an old-timer who likes math and science.  Many have heard of you, but few care about you any more
Which Programming Language are You?

I controlli del fisco

Oggi sono proprio in vena di lamentazioni…

Il fatto è che anche quest’anno si è consumato il rito della “richiesta di documentazione” da parte dell’Agenzia dell’Entrate. In pratica, al sottoscritto, purtroppo regolare pagatore di tasse sia come lavoratore dipendente che come professionista (non avendo in alcun caso a che fare con privati, anzi lavorando spesso con istituzioni pubbliche, come è noto, non si sgarra), quasi ogni anno arriva una simpatica lettera della suddetta Agenzia nella quale si invita, entro 30 giorni, a presentare tutta la documentazione (certificazioni di ritenute, spese mediche, assicurazioni ecc. ecc.) relativa ad una dichiarazione di qualche anno prima (in questo caso del 2004, redditi 2003).

Il malcapitato (io) cosa deve fare? Semplice, telefonare al commercialista, farsi preparare tutte le fotocopie, andarle a ritirare, portarle all’ufficio.

Tutto qui? E di che ti lamenti?

Eh, il problema è, come è accaduto questa volta, che può capitare che qualche ricevuta manchi, non si trovi subito, sia fuori posto… E allora? E allora di nuovo dal commercialista, di nuovo all’ufficio e finalmente la sospirata ricevuta dove si attesta che il contribuente “ha consegnato” quanto richiesto.

Risultato? Una colossale perdita di tempo (e soldi, pochi ma ..soldi) per me, il mio commercialista e, ovviamente, anche per l’ufficio che, spero, troverà che la documentazione è in ordine e tutto finirà lì.

Mi domando quindi: non sarebbe più produttivo per lo Stato provare, tentare, ipotizzare la ricerca di qualche evasore piuttosto che andare a caccia di qualche piccola irregolarità formale da parte di qualcuno che, tutto sommato, ..ha già ampiamente pagato?

Ammettiamo anche che trovino una ricevuta scritta storta e magari mi rifilino una bella multa, avranno davvero adempiuto alla mission (come si usa dire ora) del loro ufficio?

Oppure è tutto studiato e la direttiva è “bastonare quelli che sono già nella nassa” e lasciar perdere gli altri pescioni, liberi di nuotare nel… sommerso?

technorati tags:

Senza ADSL

Da venerdì sera senza connessione Internet! Due giorni offline per riflettere sull’autentica dipendenza da ADSL che temo di avere sviluppato (e credo anche di non essere l’unico…).

Sapere che il mondo là fuori va avanti, che nuovi post appaiono sui blog che seguo in RSS, che decine di email si accumulano, non avere la risposta a mille questioni che giornalmente trovano soluzione sul Web: che disastro!!!

Non è come quando si è in vacanza: lì il distacco è voluto, ricercato e desiderato, questa deprivazione è invece forzata e mette ansia.

E oggi, quando finalmente tutto riappare, che sensazione di essere di nuovo “parte del mondo”. Tutto ciò mi appare al contempo magnifico e tremendo: quali effetti ha davvero la Rete su di noi?

technorati tags:

Lauree nuovo e vecchio ordinamento

Wow! Appena ieri ho discusso la mia tesi di laurea specialistica in Scienze dell’Educazione degli Adulti, sul tema delle nuove prospettive per l’e-learning. 🙂

Beh, è ormai nota la mia condizione di studente ..stagionato…

La “notizia” però è un’altra.
Oggi, per curiosità, sono andato a rivedere tutta la “carriera” di esami sostenuti, tra la triennale e la specialistica e ho scoperto che in tutto sono stati ben 36!

Non mi sembrano pochi, se si tiene conto anche della stesura di due tesi.

E’ vero che in teoria nella triennale la tesi non dovrebbe esserci o essere “leggera”, ma in pratica spesso non è così (nel mio caso non lo è stato :-)).

Credo proprio che nel dibattito sulla validità/inferiorità/superiorità/equivalenza/ecc. delle nuove lauree rispetto alle vecchie, sarà bene ricordare anche questi numeri…




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
complicate nebbie
mantengono
insipide cantanti

About

You are currently browsing the Anto'stuff weblog archives for the Personali category.

Categories


Libri su aNobii


My StumbleUpon Page