Archivio per luglio, 2009

Sardegna 2009

image

Sei ore da Livorno a Golfo Aranci, ma leggendo il tempo passa. Però, poi, altre due ore di tentativi per l’attracco, causa forte maestrale…

Prima settimana a Cabras e Penisola del Sinis

image

L’Agriturismo Ferrari è semplicemente stupendo (con qualche zanzara in meno sarebbe addirittura perfetto!).

La tavolata comune a cena per fare nuove, simpatiche amicizie è davvero una bella idea!

imageimage imageimage

La seconda settimana ad Alghero. Tutto diverso, una vera e propria città (molto bella comunque) con quel che ne consegue, pregi e difetti…

Ma l’ottimo B&B Sant’Anna consente di dormire tranquillamente, nel silenzio della campagna, a cinque minuti dal centro.

image image

E poi qualche spiaggia selvaggia si trova anche qui:

image (Porto Ferro)

Una gita a Stintino, proprio per dire di esserci stati… (bello, ma quanta gente!)

image

Divertente anche il Parco Avventura Le Ragnatele, appena inaugurato!

Dribblando per poco i grandi incendi (possibile che tutti gli anni…?), siamo di nuovo a casa!

Intro Open Ed 2007 Survey

As part of my PhD research, I’m now proposing a survey on the effects of the Intro Open Ed  2007 course in the professional life of participants, as a follow up at a year and a half after the end of the course and with special regard to technologies used and the very peculiar modality of participation (e.g. informal with unofficial certification).

So, if you are a former Intro Open Ed student (no matter if you completed or not the course),  please spend a few of your time in replying to the survey:

 

The survey will remain online until July 31st.

Of course, I’ll share the results with anyone interested.

Thank you in advance! 🙂

Bloggare o twittare?

Sembra che la lunga coda dei blog si avvi ad essere ..tagliata 🙂 in favore dei più semplici status e twit. Sempre più feed RSS si trasformano in "rami secchi" (anche …visivamente, come racconta l’autore dell’articolo!).

Secondo Tony Karrer bloggare richiede tempo, elemento sempre più scarso nelle vite sempre più indaffarate. La crisi influisce forse anche sui blog?

Nello specifico dei blog educativi però, secondo Tony la situazione è un po’ diversa:

Twitter Not a Good Substitute

I personally don’t think that Twitter is a good replacement for blogging as learning tool. It’s great for quick sharing. And quick, limited conversations. Deeper discussion requires blogging.

  blog it

Concordo pienamente con il suo punto di vista.

Ultim’ora! Per …altri utilizzi invece pare che Twitter funzioni alla grande!!

Vivere "in sicurezza"

Faccio finta di non pensare che meno di un’ora prima di esplodere tragicamente a Viareggio, quel treno era passato a poche centinaia di metri da casa mia e comunque aveva attraversato il mio quartiere chissà quante altre volte.

Ieri ho sentito in un telegiornale Roberto Vecchioni (chissà cosa c’entrava..) dire che c’è stata anche sfortuna perché quel treno avrà attraversato centinaia di chilometri di campagna poco abitata ed è andato a esplodere proprio lì, in una zona urbana.

A parte che si può credere o meno alla sfortuna, di "campagna disabitata" in Italia, caro Vecchioni, ce n’è ben poca! Basta percorrere una qualsiasi autostrada o guardare dal finestrino del treno per vedere case, case, case…

In un paese così densamente abitato come l’Italia, la sicurezza dei trasporti e delle abitazioni dovrebbe essere al primo posto. Tra l’altro il recente terremoto in Abruzzo avrebbe già dovuto far riflettere…

1246451885213_ddca2Forse è opportuno che ognuno si guardi un po’ intorno, partendo dall’ambiente in cui vive, per capire quali possono essere i rischi.

E allora mi chiedo: qui, a La Spezia, viviamo in sicurezza?

Le amministrazioni che stanno discutendo del raddoppio (per ora la Regione è contraria, ma per motivi "politici") del gassificatore di Panigaglia, chi parla di "contropartite", gli ambientalisti, tutti i cittadini del Golfo hanno realizzato che il disastro di Viareggio è stato causato da una ferrocisterna contenente "solo" 30 metri cubi di gas liquido mentre qui arrivano quasi giornalmente navi metaniere da ben 65.000 metri cubi (da Wikipedia: "Il rigassificatore è rifornito da navi metaniere che attraversano il Golfo della Spezia")?

Pensiamoci bene:

30 metri cubi = catastrofe, strage, gravi danni nel raggio di 300 metri

e …65.000, ovvero una quantità più di DUEMILA VOLTE superiore?

Attenzione: anche le ferrocisterne erano "controllate" e "sicure"! Anche a Viareggio "è la prima volta che accade"!

Qui però, la prima potrebbe essere davvero l’ultima!

Chiudiamo Panigaglia, finché siamo in tempo!!!!




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
insipidi pinguini
toccano
dimesse benedizioni

About

You are currently browsing the Anto'stuff weblog archives for the month luglio, 2009.

Longer entries are truncated. Click the headline of an entry to read it in its entirety.

Categories


Libri su aNobii


My StumbleUpon Page