Archivio per novembre, 2008

The Networked Student

Un ottimo video di Wendy Drexler, un’insegnante della Florida, che ha seguito il recente corso CCK08.

Realizzato come final project del corso, in puro stile CommonCraft, il video spiega i principi fondamentali del connettivismo in cinque minuti.

Magnifico lavoro!

Intro OpenEd 2009

David Wiley ci riprova: l’edizione 2009 del corso Introduction to Open Education è pronta.

A Barcellona, David mi aveva anticipato qualcosa sulla nuova impostazione, basata sulla metafora del gioco di ruolo fantasy (un po’ alla Dungeon & Dragons).

I partecipanti dovranno pertanto scegliersi un ruolo (tra Artigiano, Bardo, Mercante e Monaco) e, attraverso questa particolare "lente", attraverseranno il territorio del corso affrontando una serie di Quest.

Sembra divertente.. Peccato avere già frequentato l’edizione precedente 🙂

Naturalmente, neanche a dirlo, il corso sarà aperto a tutti. David ci tiene anche a precisare:

And yes, I will print and mail completion certificates again for those who earn and want them. =)

Europeana

Ecco cosa dice oggi il sito di Europeana, il progetto europeo per la creazione di una grande biblioteca digitale:

image

E’ un ottimo segnale: evidentemente in Europa un certo interesse per la cultura… C’E‘!

Ragazzi di Europeana, mettete su un server più performante, vi aspettiamo!

OpenEdTech2008

Questa settimana ho avuto il privilegio di partecipare ad un evento di altissimo livello, a cura della UOC – Universitat Oberta de Catalunya.

L’ Open Ed Tech Summit 2008 ha riunito a Barcellona un eccezionale gruppo di esperti e studiosi del mondo della educational technology, provenienti da diversi paesi, per discutere sulle strategie e le visioni per il futuro delle tecnologie dell’educazione e della Open Education.

Ebbene, per le arcane combinazioni astrali che governano questo strano mondo, c’eravamo anche io e Giovanni Bonaiuti :-).

L’organizzazione è stata curata (nei minimi dettagli) in modo assolutamente fantastico da Eva e dal suo team (ancora grazie!). In particolare, le due passeggiate serali nel Barri Gotic, alla scoperta dei miti e segreti della città (grazie anche alle guide competenti e cordiali), sono state davvero piacevoli.

Il Summit si è svolto in modo particolare: non il solito convegnone un po’ ingessato, ma molto coinvolgimento attivo dei partecipanti, divisi in quattro gruppi di lavoro.

Ismael, molto efficacemente, ha già sapientemente instant-bloggato sui contenuti.

In sintesi, un’occasione straordinaria per arricchire la rete sociale (ho dovuto fare gli straordinari su Facebook e LinkedIn :-)) e trovare nuove ideee per lo studio e la ricerca. Il tutto, in una cornice di simpatia e convivialità.. e scusate se è poco…

David and me, in Barcelona

Una noticina, ma non secondaria: ho incontrato finalmente di persona David Wiley. Un emozione particolare, perché il mio ingresso nel campo dell’e-learning è iniziato proprio con la lettura dei suoi lavori sui Learning Object. Ho continuato a seguirlo negli anni, fino alla straordinaria esperienza del corso OpenEd.

 

Molte altre foto dell’evento.

 

Technorati Tag:

Yes, we (they) can

image

Fantastico risultato delle elezioni USA!

Auguroni al nuovo presidente Barack Obama e al popolo degli Stati Uniti che, ancora una volta, ha dimostrato qualcosa di importante al mondo.

Yes, we they can. Loro possono farcela, e ce l’hanno fatta.

Noi, purtroppo, NON possiamo:

image image image

CCK08 – Week 8 – What estate? A digression…

I was reading the Pierfranco’s post related to terminology issues about the term “estate“, as used in the paper by W.H.Dutton.

Well, we (in Italy) have another problem.

Actually, while reading the paper I was reflecting on the fact that the Italian title of a well-known film by Sidney Lumet (released in 1976) was “Quinto Potere” (Fifth Estate)!

But when I was reading the paper I was on a plane, without any Internet connection (this is also a point….), so I wasn’t able to realize that the original title of the film was “Network” (what a coincidence!!!), nothing to do with “Fifth Estate”!

In fact, “Network” dealt with TV and mass-media power and won several awards.

Here the most famous scene from “Network” (still valid today…):

Here the Italian version (“sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più”).

In conclusion, the expression “Fifth Estate” is really new in English, but not in Italian….

 




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
pinguini brillanti
assaggiano
satelliti ottimi

About

You are currently browsing the Anto'stuff weblog archives for the month novembre, 2008.

Longer entries are truncated. Click the headline of an entry to read it in its entirety.

Categories


Libri su aNobii


My StumbleUpon Page