Archivio per luglio, 2007

Rassegna della letteratura sui Learning Object

Il tema dei learning object ha dominato il dibattito sulla tecnologia per l’educazione per diversi anni, ma ultimamente sembrava un po’ passato di moda, surclassato dalle suggestioni 2.0. Invece David Wiley, uno dei guru di questo ambito di ricerca, pubblica ora questa ottima rassegna sulla letteratura disponibile sull’argomento, inclusi articoli, libri, blog e altro ancora, dalle origini storiche alle metafore alle definizioni alla novità rappresentata dalle Open Educational Resources. Il risultato, ottenuto anche attraverso una call via blog lanciata nel maggio scorso, per ora è allo stato di draft, ma può essere già utilmente utilizzato come introduzione o come riassunto di “tutto quello che c’è da sapere” sui LO. Un “difetto”? David ha preso in considerazione solo risorse in inglese… (meditiamo ancora, gente…)

Technorati tags: ,

Guida galattica per gli autostoppisti

Immagine di Guida galattica per gli autostoppisti

Per poco, però… :-)

Tele2? No grazie!

Ecco un uso improprio del blog: lo sfogone contro i muri di gomma dei call center!

Temo di avere commesso un errore, un grave errore…

Avevo l’ADSL di Tele2 da anni e, a parte qualche saltuario problema, ero abbastanza contento: velocità non eccelsa ma prezzo contenuto, insomma un buon rapporto prezzo/prestazioni.

A fine giugno, l’errore fondamentale: mi sono fatto convincere a passare a Tele2 come operatore unico, abbandonando quindi Telecom.

L’offerta sembrava allettante e ho aderito. Il fatto è che (guarda caso) dal 10/7, data in cui ho ricevuto la comunicazione del passaggio definitivo a Tele2, l’ADSL funziona ..con il freno a mano. Non ci credete? Ecco l’ultimo responso di Sunrise Speedometer:

Mica male eh?? 😉

Ma il peggio è quanto sta accadendo con il servizio di assistenza: la mia prima segnalazione è stata chiusa d’ufficio (non si sa bene il perché, ogni gentile signorina del call center mi ha fornito una versione diversa…), la seconda è ora aperta però per procedere devono inviarmi una email (?) che, udite, arriverà “entro 48 ore”. 48 ore per spedire una email?????? Attenzione, non per risolvere il problema, soltanto per iniziare a diagnosticarlo!!!! Dopo più di 4 giorni dalla segnalazione iniziale!!

Da notare che non pretendevo la soluzione immediata del problema, ma soltanto la diagnosi. Mi sarebbe piaciuto che qualcuno mi dicesse “il problema è presumibilmente xyz, potrebbero servire zz giorni/settimane/mesi per risolverlo”. E’ tanto difficile?

Sintesi: se vi chiamano da Tele2, intanto declinate l’invito ma, per favore, dite di chiamarmi, ho io qualcosa da dire a loro….

Technorati tags: ,

ElggJam07

Ho partecipato come virtual delegate (ovvero a distanza, via Adobe Connect) alla confererenza ElggJam07, organizzata dall’Università di Brighton e dallo staff di Elgg.

A parte qualche problema con l’audio dell’aula virtuale (concomitante con una defaillance della mia ADSL, in pieno Murphy-style), la giornata è stata utile e divertente.

L’intervento di Stan Stanier sulla community Elgg-based dell’Università di Brighton mi ha permesso un utile confronto con la nostra LTEver, molto simile, inclusi i problemi di solitudine dell’amministratore… ;-).

Ben Werdmuller, che insieme a David Tosh, è uno dei padri di Elgg, ha fatto il punto sullo sviluppo di Elgg e ha detto una cosa interessantissima: nella versione 1.0 di Elgg non ci saranno nuove funzioni interne, ma saranno sempre più curate le API pubbliche, la possibilità di aggiungere plugin e la connessione con servizi esterni. E’  la strada giusta, secondo me: non si può continuare a riprogrammare le stesse cose: la versione tecnologica del connettivismo è questa, non i mega-sistemi obesi, pieni di  funzioni sempre più difficili da usare. Beh, vedremo come andrà a finire…

Una vera sorpresa la presentazione di Diego Ramirez Aragon, dalla Colombia: hanno implementato Elgg come strumento tecnologico a supporto di una rete sociale nel settore del volontariato e del non-profit. Anzi, per una serie di reti sociali, ognuna dedicata ad un argomento specifico, dalla protezione dell’infanzia alla riabilitazione sociale. Si chiamano Somos mas e vale la pena di fare un giro sul loro sito… Hanno personalizzato molto l’ambiente di Elgg, e anche realizzato diversi plugin (quello per la gestione dei progetti, è appena stato rilasciato pubblicamente).

Ho avuto anche modo di parlare (anzi chattare) con altri interessati al modo di connettere tra loro più comunità Elgg-based, in quella che chiamo federazione di comunità Elgg. Per il momento la proposta ufficiale dello staff di Elgg pare essere basata su OpenID però la discussione con Josie e altri è avviata, vedremo se ci saranno prossimamente novità incoraggianti.

Technorati tags: ,

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Immagine di Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Di Pietro in Second Life

E va bene, il record è suo: il primo politico italiano in SL. Del resto è già stato il primo a usare YouTube

La conferenza stampa, in SL, dedicata al tema “La rete tutela la democrazia”, si è svolta ieri, 12/7/2007. Già diversi blogger ne hanno parlato: Antonio Sofi racconta di (pare prevedibili) problemi tecnici, Stefano osserva che in giro si parla molto dell’evento, del mezzo usato, ma ben poco di quel che si è detto. Beh, mi pare ovvio, mai come in un caso come questo il mezzo è il “massaggio”, no?

Trovo però particolarmente indicative di come SL possa essere usata come semplice replica del mondo reale, le procedure di accreditamento per la conferenza stampa.

Già il fatto che l’incontro fosse dedicato ai soli giornalisti mi pare assurdo (allora, tanto valeva lo facesse al Grand Hotel), la necessità poi di fornire il nome e cognome dell’avatar rasenta il grottesco… Le impronte …digitali… non servivano?

Technorati tags: ,

Scribd

Qualche giorno fa, durante il tutorial pre-congresso Sie-l, è stato chiesto se esistono servizi simili a Slideshare ma orientati alla condivisione di documenti in generale, e particolarmente di testi.

Ecco Scribd, un servizio che consente la pubblicazione di ogni tipo di documento (pdf, doc, xls, odt, odp, ppt, ecc.)  con le ormai note funzioni (tag, definizione dei diritti, commenti, social networking, …).

Il visualizzatore dei documenti è basato su Flash, c’è anche un sintetizzatore vocale che ti “racconta” il testo: da provare con un testo in italiano per farsi due risate…

Racconti neri

Immagine di Racconti neri

La pista di sabbia

Immagine di La pista di sabbia




in English

Google
 
Web questo sito

RSS feed generale
Feed for English posts

Powered by FeedBurner


View anto's profile on slideshare

I support I support free learning
DCA

Anto's shared items in Google Reader


follow antonf at http://twitter.com


Visualizza la mia pagina su Codice Internet


Poesia automatica


by Voodoobytes
bestiali corde
accarezzano
luminosi professori

About

You are currently browsing the Anto'stuff weblog archives for the month luglio, 2007.

Longer entries are truncated. Click the headline of an entry to read it in its entirety.

Categories


Libri su aNobii


My StumbleUpon Page